Vai al contenuto principaleVai al footer

Piano Sanità connessa

Connettiamo le strutture sanitarie, dagli ambulatori agli ospedali, con internet veloce

Argomenti Banda Ultra LargaItalia digitale 2026CITD-Comitato interministeriale

In breve

Il Piano “Sanità connessa” intende garantire la connettività per le strutture sanitarie, dagli ambulatori agli ospedali, con velocità simmetriche di almeno 1 Gbps e fino a 10 Gbps.

Il Piano

Il costo complessivo del Piano è di circa 501 milioni di euro e prevede, oltre a fornire connettività e accesso ad internet veloce, anche assistenza tecnica e servizi di manutenzione a circa 12.280 strutture sanitarie in tutto il Paese. È previsto inoltre, per circa 4.700 edifici, il passaggio a reti in grado di fornire il suddetto livello di connettività. Le strutture sanitarie interessate riceveranno inoltre apparecchiature terminali (modem/router) necessarie per connettersi alla rete. La nuova rete sarà interamente finanziata e di proprietà dello Stato e sarà gestita da uno o più operatori che verranno scelti sulla base di un processo di selezione competitivo, aperto, trasparente e non discriminatorio, rispettando il principio di neutralità tecnologica.

Il bando

Il bando “Sanità connessa” che prevede interventi per connettere, con velocità simmetriche di almeno 1 Gbps e fino a 10 Gbps, le oltre 12 mila strutture del servizio sanitario pubblico distribuite in tutta Italia nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Missione 1, componente 2, investimento 3.1.4 Sanità connessa).

Le strutture sanitarie sono state suddivise suddivise in otto aree geografiche, denominate lotti, che saranno oggetto di intervento da parte degli operatori aggiudicatari della gara. Uno stesso soggetto può aggiudicarsi fino ad un massimo di quattro lotti. Le attività di infrastrutturazione dovranno concludersi entro il 30 giugno 2026, garantendo i servizi di connettività per almeno i sei anni successivi.

Il termine ultimo per presentare le offerte è prorogato al 31 marzo 2022.

Strategia Banda Larga

La Strategia nazionale per la Banda Ultra Larga – “Verso la Gigabit Society”, è stata approvata il 25 maggio 2021 dal Comitato interministeriale al fine di promuovere lo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazione, fisse e mobili, definendo le azioni necessarie al raggiungimento degli obiettivi di trasformazione digitale indicati dalla Commissione europea nel 2016 (la cosiddetta “Gigabit Society”) e nel 2021 (cd. “Digital Compass").

Collegamenti utili

Proroga bando Sanità connessa

Proroga bando Sanità connessa

Data ultimo aggiornamento 16 marzo 2022

Potrebbero interessarti

.it
.it
Progetto

Banda Ultra Larga

La Strategia Italiana per la Banda Ultra Larga

Focus

Piano Italia a 1 Giga

Promuovere la connettività ad almeno 1 Gbit/s in tutto il Paese

Focus

Piano Italia 5G

Incentivare la realizzazione delle infrastrutture di rete per lo sviluppo e la diffusione del 5G

Focus

Piano Scuole connesse

Connettiamo tutte le scuole in Italia con internet veloce

Articolo28 gennaio 2022

Al via i bandi PNRR per connettere scuole e ospedali con internet veloce

Il termine ultimo per presentare le offerte è prorogato al'11 aprile 2022