Vai al contenuto principaleVai al footer

Ripartire più forti e sicuri dopo la pandemia

Il Ministro Colao ha partecipato al vertice G7 dei Ministri dell'innovazione. Nel suo intervento, l’importanza di una società digitale più equa e sicura

Data 29 aprile 2021

Il Ministro Colao ha rappresentato l’Italia in occasione della riunione ministeriale “Digital and Technology” del G7. Il vertice si è svolto durante la Presidenza britannica del G7, convocato dal Segretario di Stato per il Digitale, la Cultura, i Media e lo Sport, Oliver Dowden.

All’evento hanno partecipato i Ministri dell’innovazione e del digitale di Regno Unito, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Stati Uniti oltre all’Unione Europea, rappresentata da Margrethe Vestager, Vicepresidente.

L’incontro si è concentrato sui temi prioritari della sicurezza online e della ripartenza economica dopo la crisi pandemica. In particolare, i Ministri hanno discusso gli interventi prioritari della Presidenza britannica del G7 per mettere a frutto le potenzialità dell’economia digitale dal punto di vista delle infrastrutture, degli standard tecnologici e dei dati.

Al termine della riunione, i Ministri hanno firmato la Dichiarazione Ministeriale, con la quale si impegnano a mettere la tecnologia al centro dello sforzo globale per la ripresa dalla pandemia.

Le azioni per una società digitale più equa e sicura

Il Ministro Colao, nel suo intervento, ha ribadito l’importanza di una società digitale più sicura ed equa per una ripartenza post pandemica. Nell’illustrare le principali sfide e opportunità generate dalla digitalizzazione, il Ministro si è soffermato sulle seguenti azioni concrete:

  • investire nella rete a banda larga per rispondere alle crescenti esigenze di connettività portate dalla trasformazione digitale;
  • cooperare in modo trasparente, aperto e inclusivo per lo sviluppo di standard tecnologici per Internet, le telecomunicazioni e le tecnologie emergenti;
  • portare avanti il dialogo su una libera circolazione dei dati all’insegna della fiducia. A questo proposito, il Ministro ha evidenziato come l’Italia stia modernizzando la sua Pubblica Amministrazione grazie a infrastrutture digitali moderne, interoperabili e sicure, con il supporto del piano Next Generation EU;
  • incoraggiare e supportare un approccio alla rete “safety by design”. Ad esempio, la Presidenza italiana del G20 sta lavorando su alcuni principi guida volti a garantire ai minori un ambiente digitale sicuro;
  • alimentare la discussione su titoli di credito dematerializzati, essenziali per favorire la crescita di settori quali trasporti e della logistica;
  • rafforzare la competitività del mercato digitale.

Lavoriamo per un futuro fondato sul rispetto dei diritti e delle libertà anche negli spazi digitali

G7 Digital and Technology - Dichiarazione Ministeriale (in inglese)

La dichiarazione firmata da: UK, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, US e Unione Europea (Margrethe Vestager)