Vai al contenuto principaleVai al footer

Incontro bilaterale: Ministra Pisano e Ministro energia e sviluppo digitale della Svezia Ygeman

Il dettaglio dell'incontro e i temi affrontati

Data 30 settembre 2020

La Ministra per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano e il Ministro dell’energia e dello sviluppo digitale di Svezia Anders Ygeman hanno avuto oggi un proficuo scambio di idee in videoconferenza su servizi digitali per cittadini e imprese in particolare durante la pandemia del Covid-19.

In un clima cordiale di collaborazione il Ministro Ygeman e la Ministra Pisano hanno esaminato strumenti che agevolano l'accesso ai servizi online, come l'identità digitale e la firma digitale. E’ stata sottolineata la necessità per entrambi i Paesi di dotarsi di una infrastruttura di rete solida e ‘a prova di futuro’, ossia in grado di non essere presto superata da evoluzioni tecnologiche. Questa infrastruttura dovrà risultare in grado di utilizzare diverse tecnologie, la banda ultralarga e il 5G, e sostenere con efficienza il previsto aumento del traffico dati. In tema di sicurezza informatica i due ministri hanno convenuto sull'esigenza di investire e di sviluppare buone prassi comuni all'avanguardia per assicurare la sicurezza dei servizi e dei dati.

Il Ministro Ygeman ha spiegato che "molte aziende svedesi sono presenti in Italia da diversi anni e contribuiscono ad accelerare la digitalizzazione del Paese e l'innovazione e a sviluppare la tecnologia 5G. Sono a conoscenza di un interesse da parte delle aziende svedesi a partecipare alla trasformazione digitale italiana che proseguirà con più forza".

“La collaborazione tra i Paesi dell'Unione Europea – ha affermato la ministra Pisano - è fondamentale per perseguire politiche comuni sulla digitalizzazione e l’innovazione, prioritarie nell'agenda europea anche a causa del Covid-19. E’ interesse dell'Italia confrontarsi con il governo svedese e con gli altri governi degli Stati membri per definire progetti strategici, in un quadro di sicurezza e proiezione verso il futuro, sull’infrastruttura unica a banda larga, il 5G, la tecnologia cloud e la cybersecurity”.