Vai al contenuto principaleVai al footer

Identità digitale: SPID supera i 20 milioni di utenti

SPID è una delle identità digitali che il cittadino può scegliere per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione

  • Un sistema di autenticazione semplice e sicuro, che tutela la privacy dei cittadini;
  • Si attiva una sola volta ed è la stessa credenziale valida per tutti i servizi pubblici;
  • È la chiave di accesso ai servizi pubblici online di 22 paesi Ue e ai servizi erogati da alcuni privati.
Data 30 aprile 2021

Cresce il numero di italiani in possesso dell’identità digitale: hanno superato i 20 milioni le utenze del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), quasi 14 milioni in più rispetto allo scorso aprile. Il tasso di crescita settimanale di identità rilasciate quest’anno è quasi triplicato, da 70mila alle oltre 200mila attuali; sostenuto anche dall’intenso lavoro dei gestori di identità, responsabili dell’attivazione e dell’accesso con SPID per i cittadini.

Con il rilascio delle identità aumenta anche l’uso. Nel 2020 sono state 144 milioni le autenticazioni ai servizi online di siti e app pubbliche. Solamente nei primi tre mesi del 2021 SPID è già stato utilizzato più di 100 milioni di volte.

I numeri di SPID

20

milioni di identità ad aprile 2021

100

milioni di accessi nel 2021 (gennaio-marzo)

Garantire a tutti i cittadini la stessa modalità di accesso ai servizi online è la chiave per la semplificazione dei rapporti tra cittadini e Pubblica amministrazione.

SPID e la Carta d'Identità Elettronica rappresentano un primo passo per offrire, nel solco delle azioni previste nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, un’esperienza sempre più semplice nell’accesso ai servizi digitali, in linea con gli ambiziosi obiettivi del Digital Compass Europeo.

Cos'è l’identità digitale

L’identità digitale è il sistema di autenticazione con cui i cittadini sono riconosciuti dalla Pubblica Amministrazione per utilizzare in maniera personalizzata e sicura i servizi digitali. SPID e la Carta d'identità elettronica sono le scelte a disposizione che gli enti offrono sui propri siti e app per utilizzare i servizi online. Gli enti, inoltre, possono consentire l’accesso anche con la carta nazionale dei servizi (ovvero la tessera sanitaria di ultima generazione).

I vantaggi

Per il cittadino l’identità digitale permette di fruire online di centinaia di servizi diversi - sanitari, fiscali, previdenziali, bonus - con un’unica credenziale, che si attiva una sola volta ed è valida sempre. In questo modo non sarà più necessario ricordarsi decine di password diverse.

SPID e la Carta d'Identità Elettronica consentono anche l’accesso ai servizi pubblici di 22 stati membri dell’Unione Europea e di imprese o commercianti che le hanno scelte come strumento di identificazione.

Come funziona SPID

SPID è composto da una coppia di credenziali (username e password) strettamente personali. L’accesso ai servizi è sicuro e protetto, anche grazie ad ulteriori verifiche di sicurezza, come ad esempio l’invio di una password temporanea (la cosiddetta OTP - one time password) in fase di autenticazione. L’identità SPID può essere ottenuta dai cittadini maggiorenni in possesso di un documento di identità italiano in corso di validità. Si attiva rivolgendosi a uno dei gestori di identità (identity provider) riconosciuti dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). Tutte le scelte di attivazione - alcune prevedono un costo di attivazione - sono reperibili sul sito SPID.

Allegati