28 Settembre 2020
Solidarietà Digitale al servizio della scuola
Solidarietà Digitale al servizio della scuola

Si apre la nuova missione di Solidarietà Digitale: soluzioni innovative e servizi digitali a sostegno di studenti, insegnanti ed istituti scolastici, perché nessuno rimanga indietro.

Il Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri ed il Ministero dell’Istruzione lanciano #DidatticaDigitale, il primo di una serie di avvisi pubblici nel quadro del progetto Solidarietà digitale.

La nuova missione dell’iniziativa, con il supporto tecnico dell’Agenzia per l’Italia Digitale, si concentra sul rientro a scuola, offrendo soluzioni innovative e servizi digitali gratuiti a sostegno di studenti, insegnanti ed istituti scolastici.

A questo proposito, il Dipartimento per la Trasformazione Digitale e il Ministero dell’Istruzione diffondono oggi un avviso pubblico rivolto ad aziende, associazioni, fondazioni, enti che producono piattaforme e contenuti digitali di supporto all’attività didattica, e che siano interessati a mettere a disposizione gratuitamente il loro materiale per sostenere il lavoro di docenti e studenti, con particolare attenzione ai ragazzi in difficoltà e che presentano bisogni educativi speciali.

Infografica solidarietà digitale 2

Sarà possibile inviare le richieste di partecipazione, sotto forma di Manifestazione d’interesse, da oggi, 28 settembre 2020, fino al 28 ottobre 2020. L’Avviso Pubblico e l’allegato A contenenti le modalità di partecipazione ed i requisiti richiesti sono consultabili online.

#DidatticaDigitale è la prima di una serie di azioni chiave nel quadro di Solidarietà Digitale che pongono l’innovazione al servizio di percorsi di apprendimento efficaci ed inclusivi. Perché nessuno rimanga indietro.

In questa fase, la ripartenza della scuola è un aspetto cruciale per i ragazzi e le loro famiglie. Il digitale può svolgere un ruolo fondamentale per arricchire l’apprendimento degli studenti degli istituti di ogni ordine e grado, per facilitare la didattica con metodologie innovative e promuovere percorsi di apprendimento mirati a soddisfare particolari esigenze e fornire materiale aggiuntivo al corpo docente.

Nella prima missione, tra marzo ed agosto 2020, Solidarietà Digitale ha consentito a centinaia di imprese ed associazioni di mettere a disposizione della comunità servizi digitali e strumenti tecnologici per affrontare la fase della chiusura delle attività per l’emergenza sanitaria. Dalle piattaforme di smart working avanzate, ai servizi pubblici o specialistici online, dalla consulenza medica a quella professionale, passando per le piattaforme e-learning dedicate a studenti e professionisti, fino alla possibilità di informarsi gratuitamente, l’iniziativa ha svolto un ruolo primario nella quotidianità di molti cittadini, registrando oltre 11 milioni di accessi sul sito dedicato.

Infografica solidarietà digitale

Con la missione che parte oggi, il progetto Solidarietà Digitale promuove servizi digitali aggiuntivi per il mondo della scuola, tra cui strumenti per la didattica digitale integrata, piattaforme avanzate di e-learning, contenuti didattici digitali di qualità, opportunità di formazione per i docenti ed esercizi innovativi per sostenere gli studenti nello studio. Tutti i servizi, messi disposizione da aziende ed associazioni, saranno accessibili gratuitamente attraverso il sito dedicato.

L’iniziativa è condotta in collaborazione con il Ministero dell’istruzione

Link utili:

Fotografia di John Schnobrich su Unsplash

Altre notizie

Cobul: da novembre alle famiglie i primi voucher per internet, pc e tablet
Cobul da novembre alle famiglie i primi voucher per internet, pc e tablet

Le decisioni del Comitato Banda ultra larga presieduto dalla Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano

Leggi di più
Vedi tutte le Notizie →