API

In breve

Questo progetto rappresenta l’esecuzione del Capitolo 4 - Modello di Interoperabilità del Piano Triennale.
I sistemi informatici della Pubblica Amministrazione devono essere connessi tra loro e parlare la stessa lingua, rendendo disponibile l’informazione immediatamente dove serve. Tutte le applicazioni dovranno esporre interfacce comprensibili alle macchine (dette API - Application Programming Interface) e lavorare in maniera integrata, collaborativa e sicura, facilitando il riuso delle applicazioni esistenti per costruire nuove soluzioni più potenti e innovative.
Il vecchio modello di Cooperazione Applicativa SPCoop, basato sulle Porte di Dominio, non è più efficace e sarà superato da un nuovo modello aperto, che avrà anche l’obiettivo di semplificare le procedure di convenzione tra gli enti e l’interazione con il Garante della Privacy.

Il ruolo del Dipartimento

Stiamo lavorando insieme all’Agenzia per l’Italia Digitale nella definizione di regole tecniche, linee guida, standard tecnologici e profili che ogni Pubblica Amministrazione dovrà adottare, nonchè nella progettazione e diffusione di un nuovo Catalogo delle API.
Ci stiamo inoltre confrontando con gli organismi di standardizzazione ed i Paesi Membri dell’Unione Europea affinché le regole tecniche individuate trovino riscontro negli standard tecnologici esistenti.

Media

Per ogni richiesta di contatto da parte di media e giornalisti il punto di riferimento è l’ufficio stampa e comunicazione del Ministro per l’innovazione - Dipartimento per la Trasformazione Digitale.