4 Dicembre 2020
La Ministra Pisano ha partecipato al primo incontro internazionale del Partenariato Globale sull’intelligenza artificiale
La Ministra Pisano ha partecipato al primo incontro internazionale del Partenariato Globale sull’intelligenza artificiale

Macron e Trudeau hanno aperto i lavori. Focus sull’impiego etico e responsabile dell’intelligenza artificiale

La Ministra per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano ha partecipato oggi al primo incontro del Partenariato Globale sull’intelligenza artificiale (Global Partnership on Artificial Intelligence - GPAI), un’iniziativa franco-canadese avviata nel giugno 2020 a cui l’Italia ha aderito come membro fondatore.

La GPAI è una collaborazione internazionale per la promozione di un utilizzo etico e responsabile dell’intelligenza artificiale. Per il 2020 ne fanno parte: Canada, Australia, Francia, l’Unione Europea, Germania, India, Giappone, Corea, Messico, Nuova Zelanda, Singapore, Slovenia, Inghilterra, Stati Uniti. Altri Paesi hanno manifestato l’intenzione di aderire e saranno ammessi nel corso del prossimo anno.

Hanno aperto i lavori il Presidente francese Emmanuel Macron e il Primo Ministro canadese Justin Trudeau. Il Presidente Macron ha ringraziato l’Italia e il Giappone per il lavoro svolto nel Comitato di indirizzo (Steering Committee) nella fase di inizio. L’Italia a luglio scorso ha definito la sua Strategia nazionale sull’intelligenza artificiale, basata sul rispetto della dignità della persona umana e del diritto alla privacy. Insieme alla Pontificia Accademia per la Vita, Microsoft, Ibm e la Food and Agricultural Organization (Fao), il Governo italiano ha firmato la “Call for an AI Ethics”, con l’obiettivo di promuovere un approccio etico, rispettoso dei valori democratici e dei diritti delle persone nello sviluppo di algoritmi di intelligenza artificiale

All’incontro virtuale di oggi hanno partecipato numerosi esperti di rilevanza internazionale provenienti dal mondo accademico, governativo, imprenditoriale e della società civile. I ministri dei Paesi partecipanti hanno dato le prime indicazioni operative ai gruppi di lavoro che sono stati creati all’interno del Partenariato, volte a sviluppare principi guida affinchè l’intelligenza artificiale sia utilizzata per migliorare la vita dei cittadini e promuovere lo sviluppo economico.

La Ministra Pisano ha sottolineato l’importanza della condivisione dei dati tra Paesi, soprattutto in settori quali la salute e logistica. “In momenti di emergenza come quelli che stiamo vivendo, la condivisione dei dati può essere un aiuto reale per individuare soluzioni utili a sistemi complessi come quello sanitario. La Presidenza italiana del G20 - ha aggiunto la Ministra Pisano - è un’opportunità unica per presentare i progetti della GPAI a livello globale. L’auspicio è che si possano definire soluzioni specifiche nell’uso dell’intelligenza artificiale anche per migliorare l’efficienza e la competitività del settore pubblico per una vita migliore dei nostri cittadini e uno sviluppo sostenibile dei nostri Paesi.”

Fotografia di Joshua Sortino su Unsplash

Altre notizie

Smarter Italy: al via “Borghi del futuro”
Borgo italiano sul mare

Il programma entra nel vivo con l’adesione di 12 borghi dove sperimentare soluzioni tecnologiche emergenti

Leggi di più
#PAdigitale, i protagonisti: Asl Barletta-Andria-Trani
PA digitale Asl BT

Un sistema sanitario digitale, una rivisitazione dei processi interni sfruttando le piattaforme abilitanti.

Leggi di più
Pisano: La digitalizzazione è un percorso lungo ma va fatto in fretta

Intervista della Ministra al programma ‘Start’ su Skytg24

Leggi di più
Vedi tutte le Notizie →