1 Dicembre 2020
Innovazione e territorio: firmato accordo con la Provincia autonoma di Trento e il Consorzio dei Comuni Trentini
firmato accordo con la Provincia autonoma di Trento e il Consorzio dei Comuni Trentini

Estesa a livello provinciale la cooperazione con Designers Italia per favorire l’accesso dei cittadini ai servizi digitali della PA

Fare innovazione per essere più vicini al territorio: il Dipartimento per la Trasformazione digitale (DTD) ha siglato, lo scorso 17 novembre, un accordo di cooperazione istituzionale con il Consorzio dei Comuni Trentini e la Provincia autonoma di Trento per favorire l’accesso dei cittadini ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione. L’obiettivo è completare entro il 31 dicembre 2021 la migrazione della totalità dei Comuni trentini a un modello condiviso di sito web. La fase operativa è prevista per gennaio, con la realizzazione di una serie di test di usabilità e sessioni dedicate ad attività di progettazione collaborativa.

Mettere il cittadino al centro

L’intesa, della durata di 36 mesi e rinnovabile, prosegue la collaborazione avviata già nel maggio 2019 tra Dipartimento e Consorzio. L’iniziativa, grazie al contributo di Designers Italia, ha portato alla realizzazione del sito istituzionale del Comune di Ala (TN), il primo, insieme a quello del Comune di Cagliari, ad adottare il kit di design per le amministrazioni comunali. Un sistema studiato per mettere il cittadino al centro del rapporto con la Pubblica Amministrazione. Oltre a permettere notevoli economie di scala, offre un modello semplice, replicabile e pronto all’uso, con un’architettura dell’informazione e un approccio di design in grado di adattarsi alle esigenze dei singoli Comuni, anche in base a popolazione e dimensioni.

“Sono convinto si debba sempre più intensificare l’impegno tra i diversi livelli di governo per condividere e portare a sistema esperienze e competenze, al fine di diffondere sul territorio locale, con attenzione particolare rivolta alle realtà di valle, e nazionale, piattaforme digitale ed un insieme di strumenti, metodologie e applicazioni in grado di favorire il dialogo tra enti locali, cittadini e imprese, nel rispetto degli obblighi normativi in materia di trasparenza, partecipazione e coinvolgimento del cittadino, in piena compliance con le linee guida di AgID, del Piano Triennale per l’Informatica nella PA e con i principi dell’open government” specifica Paride Gianmoena, Presidente del Consorzio dei Comuni Trentini, una realtà che associa 175 Comuni e 15 comunità di Valle.

Ad oggi sono già 30 le amministrazioni comunali della provincia di Trento che stanno adottando gli strumenti promossi da Designers Italia, favorendo così la costruzione di un ecosistema digitale che ha rafforzato soprattutto i Comuni con meno di cinquemila abitanti. Spesso sono loro, infatti, gli enti più esposti alle difficoltà della transizione digitale. Con l’obiettivo di sostenere i processi di digitalizzazione sul territorio e facilitare la partecipazione dei cittadini, Dipartimento e Consorzio hanno quindi esteso l’accordo di cooperazione anche alla Provincia di Trento.

“Ritengo che questo accordo con il Dipartimento per la Trasformazione Digitale e il Consorzio dei Comuni Trentini” precisa infatti Achille Spinelli, Assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento “darà certamente un ulteriore e forte impulso all’impegno che come Provincia stiamo profondendo per la modernizzazione della Pubblica Amministrazione in Trentino, attraverso azioni finalizzate a realizzare una pubblica amministrazione innovativa, più veloce e che semplifica la relazione con i cittadini e le imprese, con istituzioni pubbliche accessibili e qualificate in grado di creare valore per i territori e con i territori, intervenendo a livello di sistema, anche attraverso un’allocazione coerente delle risorse finanziarie umane e strumentali.”

I dettagli dell’intesa

In base all’accordo, Consorzio e Provincia si impegnano così ad aderire alle Linee guida per il design dei servizi della Pubblica Amministrazione , come previsto del resto anche dal Piano triennale per l’informatica nella PA. In particolare, entrambi gli enti favoriranno:

  • l’utilizzo dei kit di progettazione e sviluppo web di Designers Italia;
  • la realizzazione di una serie di attività di ricerca con i cittadini (in particolare test di usabilità) e di progettazione collaborativa dei servizi;
  • l’evoluzione e il miglioramento degli strumenti già in uso, con la possibilità di integrare i contenuti dei kit attraverso il rilascio di nuove versioni dei modelli;
  • il rilascio periodico della piattaforma web e dei suoi componenti in modalità open source all’interno del catalogo del riuso di Developers Italia;
  • la valutazione di iniziative progettuali finalizzate a mettere la piattaforma utilizzata dal Consorzio a disposizione di altre Regioni o Paesi in ambito europeo.

A sua volta, il Dipartimento si impegna a fornire supporto tecnico, formativo e metodologico, attraverso la collaborazione di Designers Italia e di Developers Italia, oltre all’utilizzo di tutti gli strumenti progettati e messi a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni.

Per saperne di più visita Designers Italia, la community che ha l’obiettivo di supportare la Pubblica Amministrazione nella progettazione di servizi pubblici digitali più moderni, efficaci, inclusivi e semplici da usare, e consulta il kit di design per le amministrazioni comunali messo a disposizione gratuitamente online.

Altre notizie

Smarter Italy: al via “Borghi del futuro”
Borgo italiano sul mare

Il programma entra nel vivo con l’adesione di 12 borghi dove sperimentare soluzioni tecnologiche emergenti

Leggi di più
#PAdigitale, i protagonisti: Asl Barletta-Andria-Trani
PA digitale Asl BT

Un sistema sanitario digitale, una rivisitazione dei processi interni sfruttando le piattaforme abilitanti.

Leggi di più
Pisano: La digitalizzazione è un percorso lungo ma va fatto in fretta

Intervista della Ministra al programma ‘Start’ su Skytg24

Leggi di più
Vedi tutte le Notizie →